giovedì 9 gennaio 2014

Hamburger slow

Non amavo molto gli hamburger. Nella mia famiglia tutti sorridevano nel vedermi mangiare quelle che da noi si chiamano svizzere... Cucinate in svariati modi ma con lo stesso risultato: non mi andavano giù!
Poi ho fatto una scoperta: se preparo io le polpette con la carne macinata il risultato è, per me, decisamente migliore. Da qui un po' di sperimentazione nel mio stile fino a trovare le giuste combinazioni e proporzioni di ingredienti. E allora le svizzere diventano un piatto succulento.
Oggi però vi parlo del nostro panino con hambuger. Un concentrato di sapori tutto da gustare: niente a che vedere con il junk food a buon mercato: pane cotto a puntino, pancetta affumicata croccante rigorosamente trentina, provolone, carne di primissima qualità, senape piccante... tanta cipolla bianca...
Quasi dimenticavo: il re degli hamburger nel panino è diventato il marito.


Eccovi la ricetta del nostro hamburger slow.

Hamburger slow


Ingredienti
4 panini con sesamo (burger buns)
500 g carne di manzo piemontese macinata
1 cipolla media
4 cucc.ni senape di Digione
sale
pepe

Preparare tutti gli ingredienti.
Affettare non troppo sottilmente cipolla, pancetta e provolone. La cipolla secondo gusto, 2 fette di pancetta e una fetta di formaggio per panino.


Tagliare a metà i panini.
Condire la carne con senape, sale e pepe. Amalgamare bene con le mani poi suddividere in quattro polpette. Appiattirle bene.


Scaldare bene due piastre o due padelle antiaderenti.
Rosolare su una piastra cipolla e pancetta finché si abbrustolisce tutto.


Cuocere le polpette sull'altra piastra. Coprirle con un coperchio per evitare che si asciughino troppo.
Mettere una fetta di formaggio sulla carne.
Nel frattempo togliere cipolla e pancetta dalla piastra e tostare nel condimento il pane appoggiandolo sul lato del taglio.
Comporre il panino: pane, carne e formaggio, pancetta, cipolla, pane.
Servire subito.
Bon appétit!

Note a margine
Innanzitutto i panini, se si vuole proprio strafare, si possono fare in casa (provare questa ricetta dei burger buns). Altrimenti procurateli dal panettiere di fiducia. Dimenticate quelle cose mollicce del supermercato.
Potete anche mettere del ketchup...
Scegliete solo ingredienti buoni. Il panino sarà buonissimo!
Se poi lo cucinate in compagnia, senza preoccuparvi della confusione e dell'approssimazione di una cena fast vi accorgerete che state vivendo un momento molto slow.


P.S. Potreste anche dimenticare di fare le fotografie come è successo a noi e riderete di gusto...

4 commenti:

  1. Le svizzere (anche in casa mia si sono sempre chiamate così) non vanno giù nè alla Pulce nè a mio marito, se non si trasformano in vere e proprie polpette con tanto di uovo e mortadella tritata, grana e prezzemolo. Ma ci scommetto che - almeno il marito - la tua versione "slow" del più classico dei panini da fast food la gradirebbe molto (senza senape però...)
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me, se non dici che c'è la senape, non se ne accorge ;-)

      Elimina
  2. mmmhhhh un panino "ignorante", proprio quello che piace a me!

    p.s. notare la posa plastica del marito mentre cucina, se fosse stata fatta a me come minimo nell'altra mano avrei avuto un mocio!

    bel blog

    Gine

    RispondiElimina
  3. Il marito non era tanto dell'idea di essere immortalato...
    Grazie per i complimenti e benvenuta!

    RispondiElimina