sabato 20 aprile 2013

Leggere... con le ombre cinesi!

Come vi avevo anticipato eccoci al secondo appuntamento con le idee realizzate per la festa di compleanno di Amelia.
Anche questa volta, come per le feste precedenti (The jungle party e Gli gnomi) abbiamo inserito un momento dedicato alla lettura.
Il libro prescelto, una bellissima storia di coraggio con protagonista la piccola Foglia Danzante, era però difficile da animare coinvolgendo i bambini. Allora ho pensato al successo che le ombre cinesi, regalate a Tecla per Natale da mia sorella Betta, avevano riscosso e allestire per la festa uno spettacolo anche per gli ospiti è stata una scelta naturale.
Mi sono armata di cartoncino nero, nastro adesivo e stecchini e ho realizzato le sagome dei personaggi del libro. Poi ho aggiunto un lenzuolo e una lampada...voilà.
Leggere la storia durante l'animazione, anziché raccontarla, ci ha permesso di porre l'attenzione non solo alla parte teatrale ma anche al libro che i bambini hanno potuto in seguito anche sfogliare in autonomia.
E' nata così la nostra lettura animata con ombre cinesi: facile da realizzare e di grande impatto.
Lettura animata con ombre cinesi
 
 
Occorrente
un libro con una storia non molto lunga e pochi personaggi ben caratterizzati (per carattere, caratteristiche fisiche, rappresentatività)
un lenzuolo bianco
una fonte di luce (ad esempio una lampada)
un cordino/spago, mollette da bucato
per le sagome: cartoncino nero, stecchini lunghi, nastro adesivo nero, forbici
due animatori
 
1. Leggere la storia e scegliere i personaggi da trasformare in sagome e le eventuali ambientazioni.

2. Realizzare le sagome:
  • disegnare i personaggi scelti: la forma deve essere il più possibile semplice, deve rappresentare i tratti specifici del personaggio e la posa dev'essere leggermente di profilo. In questo modo la sagoma - che è tutta nera - sarà ben riconoscibile e facile da tagliare.
  • riportare il disegno sul cartoncino nero;
  • tagliare;
  • incollare con un pezzetto di nastro adesivo nero lo stecchino alla parte inferiore della sagoma non lasciando parti color legno in vista.
3. Allestimento:
  • scegliere un angolo di una stanza o il vano di una porta: l'importante è che si possa far buio e che ci sia una presa elettrica per la lampada;
  • appendere con lo spago e le mollette il lenzuolo senza doppiarlo;
  • posizionare una fonte di luce dietro il lenzuolo e accenderla.
4. Lo spettacolo:
  • un animatore si posiziona dietro il lenzuolo con le sagome e la lampada accesa;
  • i bambini si siedono davanti alla scena ma non troppo lontani disponendosi a semicerchio;
  • il lettore si posiziona nella zona davanti al lenzuolo senza coprire la parte scenica;
  • mentre il lettore legge l'animatore muove le sagome seguendo la storia.
 
Note
Usare il nastro nero e coprire bene lo stecchino permette di utilizzare le sagome da entrambi i lati facendo ombra direttamente su una parete, senza lenzuolo.
Consiglio vivamente di fare delle prove di allestimento perché i bambini non digeriscono le lunghe attese... e la loro attenzione potrebbe scemare proprio sul più bello.
La stanza dev'essere oscurata per fare risaltare le ombre cinesi ma deve permettere al lettore... di leggere la storia.
La lettura dev'essere fatta molto lentamente per permettere l'animazione delle sagome e il succedersi dei personaggi. La voce creerà il ritmo, la suspance ecc. quindi è necessario che il lettore si alleni un po'.
 
P.S. Le storie che si possono inventare e animare con le sagome sono quasi infinite soprattutto se si mischiano i personaggi di favole diverse...

2 commenti:

  1. Bellissima idea che sicuramente proporrò! Ma mi è venuto un dubbio.... bisogna essere in due? perchè tra maneggiare le sagome e leggere il libro non credo di potercela fare da sola...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da sola no... in questo caso bisogna essere almeno in due, uno legge davanti e uno anima dietro il lenzuolo :)
      Se invece racconti la storia senza leggerla basta una sola persona...

      Elimina