giovedì 25 ottobre 2012

ssss... attraversamento insetti


Inaspettatamente, mentre percorrevo la pista ciclabile che mi porta verso casa ho interrotto il mio cammino per l'attraversamento di due mantidi religiose e di un bruco verde brillante.
Di questi tempi? Buon segno.

domenica 21 ottobre 2012

Boröle








Un pomeriggio nel bosco dietro casa con tanti familiari a far castagne.
E poi la sera nel tepore della nostra casa a trasformare le castagne in boröle che scaldano il cuore.
Servono pochissime cose: una padella forata, un bel fuoco (o la fiamma del fornello) e un coltello. Dimenticavo. Ci vuole anche un po' di pazienza. Un ottimo modo per finire una domenica d'autunno.

P.S. Per chi no lo sapesse le boröle sono le caldarroste.

venerdì 19 ottobre 2012

L'erbario delle fate


Quando si dice che il buon giorno comincia dal mattino...
Appena arrivata al lavoro mi capita fra le mani questo splendido libro illustrato da Benjamin Lacombe, uno dei miei illustratori preferiti. Vi ricordate la sua magica Biancaneve?
Ora ammirate con me L'erbario delle fate di Lacombe e Perez (Rizzoli, 2012)



La poesia e il senso del magico espressi dalle tavole e quel brivido di inquietudine... d'altro canto le fate non sono sempre benevole.

Se siete interessati al lavoro di Lacombe passate dal suo blog: Le blog de Benjamin Lacombe

mercoledì 17 ottobre 2012

E' tacito, è grigio il mattino


E’ tacito, è grigio il mattino;
la terra ha un odore di funghi;
di gocciole è pieno il giardino.

G. Pascoli, Myricae

giovedì 11 ottobre 2012

Il bosco? Un giocattolo di legno fai da te

Tecla ha festeggiato i due anni qualche settimana fa. Dalla nascita delle mie figlie i compleanni - e Natale - sono diventati il fulcro di tutta una serie attività e la fucina per nuove idee creative. D'altro canto la festa, le ricette, i regali sono per la nostra famiglia uno splendido modo per veicolare le intense emozioni che si provano nello stare insieme, nell'essere famiglia, in allegria.
Per il suo secondo anno ho realizzato per Tecla un bosco in legno dove possano vivere tanti animali e qualche gnomo.
Finalmente ho trovato un momento per immortalarlo: ecco a voi il nostro bosco di legno.


Da Wee folk art trovate le indicazioni generali per la realizzazione degli alberi, il pattern per gli abeti e il pattern per le querce (o alberi da frutto).
Io ho seguito a grandi linee le indicazioni di Wee folk art perché per il taglio delle forme ho usato il seghetto alternativo e non una sega a scorrimento e il Dremel solo per una leggera rifinitura. Il resto l'ho fatto a mano con la carta vetrata perché preferisco sentire con mano la superficie del legno. Per colorare gli alberi ho utilizzato dei colori acrilici e ho finito con la cera.
Il risultato mi è piaciuto e ha riscosso un grande successo :-)
Alla prossima e... giochiamo!

lunedì 8 ottobre 2012

Il mio regalo più grande


Oggi è un giorno speciale. Di quelli che ricorrono ogni anno e che portano qualche esperienza e qualche ruga in più. Ma anche tanti, tanti sorrisi.
Il mio regalo più grande sarà una parola d'ordine da ricordare ogni mattina: curarsi.
La mia vita è già ricca di buone cose ma ora è necessario che io mi prenda più cura anche di me stessa, con piccoli gesti buoni.
Ecco la mia lista di oggi:
una merenda golosa,
qualche regalo azzeccato
e l'affetto dei miei cari.


Buon inizio settimana!