venerdì 14 dicembre 2012

Il lago dei cigni o delle lettere a Babbo Natale

Nella nostra famiglia è consuetudine scrivere la lettera a Babbo Natale: tutti, da anni. Abbiamo cominciato quando eravamo piccole e poi si sono aggiunti i fidanzati, mariti e figli.
Una delle lettere che si attende di più è la mia. Perché? Lo confesso: sono difficile da accontentare.
Vi spiego: tra molti maglioni a girocollo a manica lunga neri che ci sono in vendita me ne piace uno e uno soltanto, quindi è meglio che io specifichi cosa desidero con tutti i dettagli.
Nella lettera metto tante cose che mi piacerebbe ricevere utili o meno. Di solito meno.
E ogni anno rimangono insoddisfatti molti dsideri  per tutta una serie di motivi: alcune cose non piacciono, altre non si riescono a reperire per tempo altre non so.
E ogni anno ci ritento e rimetto quella cosa futile che mi renderebbe molto felice (ma senza esagerare...)
Poi lo so: desiderare fortemente qualcosa la fa avverare.
La prova? Quando ero piccola ho scritto per anni che desideravo un CD con Il lago dei cigni di Chajkovskij e, dopo anni e anni è arrivato. E questo fatto è diventato mitico.

Quest'anno tra i miei desideri c'è anche questo libro:




Non l'ho messo nella lettera... Che ne dite? Arriverà?

8 commenti:

  1. Mio figlio, l'anno scorso, è rimasto un po' stupito e un po'"indignato" per il fatto che Gesù Bambino (da noi per tradizione della mia mamma non arriva Babbo Natale) aveva portato anche dei doni non richiesti nella letterina....magari succederà anche con il tuo regalo!
    Aspettiamo che tu scarti i pacchetti.
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Babbo Natale ora ci chiede delle letterine elettroniche corredate di immagini ecc. (è l'intermediario) ma la mia lettera è indirizzata a Gesù... come quando ero piccola. E anche quella delle mie bambine.
      Non vedo l'ora di scartare i pacchetti: è un momento che aspetto tutti gli anni :D

      Elimina
  2. Forse è più facile che arrivi se lo metti nella wishlist di Amazon e fai cadere lì un'allusione ogni tanto (o è per questo che l'hai messo nel blog?) ;-P
    Quest'anno i miei desideri materiali sono tutti in pace. L'unica cosa che desidero è passare due settimane serene e riposanti con la mia famiglia, di cui una al mare (prenotata da agosto). Lo so che può sembrare banale o "da santerellina", ma in questi ultimi mesi la sorte è stata davvero generosa con me e non oso chiedere di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bel desiderio il tuo, francamente molto condivisibile ;-)
      Ti auguro tutta la serenità che desideri.

      Elimina
    2. P.S. Il libro l'ho segnalato perché è bellissimo e volevo condividerlo.
      Questo è uno di quei desideri che soddisferò in ogni caso.

      Elimina
  3. Meraviglioso, lo metto nella lista dei desideri. Io quest'anno ho chiesto la macchina da cucire ikea... speranzosa d'imparare e realizzare anche se so di avere una costanza e una pazienza pari a zero. Però l'unico desiderio quest'anno è che stiano tutti bene e che io sia serena... IO.. per una volta un po' di sano egoismo che però include taaaaanto altruismo.... perché per essere serena devono stare bene in tanti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho ricevuto la mia macchina da cucire a Natale... un regalo azzeccatissimo e che ora utilizzo molto.
      Cerca di stare serena così anche i problemi riuscirai ad affrontarli meglio :-)

      Elimina
  4. io ho un rapporto strano con i regali, mi piace farmeli da me e fuori stagione... ho un rapporto strano con le feste in generale, a dire il vero.
    sono passata per gli auguri, ti auguro tempo e silenzio. tutti gli anni mi viene in mente questa canzone di cesaria evora: http://www.youtube.com/watch?v=ln8vbTosrPU

    RispondiElimina