domenica 21 ottobre 2012

Boröle








Un pomeriggio nel bosco dietro casa con tanti familiari a far castagne.
E poi la sera nel tepore della nostra casa a trasformare le castagne in boröle che scaldano il cuore.
Servono pochissime cose: una padella forata, un bel fuoco (o la fiamma del fornello) e un coltello. Dimenticavo. Ci vuole anche un po' di pazienza. Un ottimo modo per finire una domenica d'autunno.

P.S. Per chi no lo sapesse le boröle sono le caldarroste.

3 commenti:

  1. Mi sembrano un pò grossine quelle castagnette...dove le hai raccolte che non le ho trovate? :))
    elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ricordi quell'ultimo gruppo di piante proprio vicino alla fine del sentiero? ;-)

      Elimina
  2. È tutto quello che basta e che serve per scaldare il ❤

    Cami
    Unavnelpiatto.it

    RispondiElimina