giovedì 27 settembre 2012

Michaelmas, la storia e le storie

La culto di Michele Arcangelo ha origini antichissime. Egli è l'angelo guerriero difensore del popolo cristiano ed è chiamato in difesa contro i nemici della Chiesa e contro Satana.
San Michele sconfigge il drago e il male.


La festa di San Michele, o Michaelmas, cade il 29 settembre ed è una delle feste simboliche legate al ciclo delle stagioni ed è la prima festa di preparazione al Natale per la pedagogia steneriana. Cade nel momento in cui dall'energia solare dell'estate si passa al clima più mite e raccolto dell'autunno.
La festa di San Michele, come già dicevo l'anno scorso, è diventata il momento in cui concentro forza e coraggio per guardarmi dentro e trovare la volontà per migliorarmi.
Quasi una resurrezione interiore.
Ovviamente per le mie bimbe l'aspetto ludico della festa è ancora il più rilevante e l'entusiasmo cou cui hanno ricevuto e indossato le loro magliette con il drago lo dimostra.
Ma nella ritualità dei gesti e nell'ascolto delle gesta si vede e si sente forte il messaggio: sii coraggiosa e affronta le difficoltà.
Quest'anno oltre al racconto di San Michele e il drago stiamo leggendo un libro non proprio nuovo, ma che io non conoscevo.


Il drago dalle 7 teste di Margherita Sgarlata e Franco Francaviglia, ed. Bohem 2008.

Sabato prossimo, come già preannunciato l'altro giorno, cuoceremo un pane speciale.

Per approfonodire:

1 commento:

  1. Oh ti ho ritrovata ;) Sto provando a ri-postare :) Anche noi abbiamo a nostro modo celebrato san Michele, ho parlato anche nel blog dei nostri piccoli nuovi riti . Bellissimo il template autunnale, è banale dire che emana calore??? ;)

    RispondiElimina