sabato 22 settembre 2012

Già lo sentimmo venire nel vento di agosto


Autunno. Già lo sentimmo venire
nel vento d'agosto,
nelle piogge di settembre
torrenziali e piangenti,
e un brivido percorse la terra
che ora, nuda e triste,
accoglie un sole smarrito.
Ora passa e declina,
in quest'autunno che incede
con lentezza indicibile,
il miglior tempo della nostra vita
e lungamente ci dice addio.

V. Cardarelli

2 commenti:

  1. Bellissima questa poesia, già la conoscevo dato che parla del mio amato autunno!! :-) Buon inizio stagione!

    RispondiElimina
  2. L'autunno e' la mia stagione... Non posso non amare le foglie che si tingono dei colori del tramonto e si lasciano cadere a terra, il vento freddo, la pioggia, piatti caldi ed il fuocherello acceso :)

    Cami

    RispondiElimina