giovedì 26 luglio 2012

Salutiamo(ci)... le zucchine

Questo giovedì partecipo al progetto Salutiamoci ideato da Stella di sale, Cobrizo, Galline 2ndlife e Briggishome.
L'intento  del progetto è quello di raccogliere mese per mese ricette buone, belle e soprattutto sane ispirate ai principi della cucina naturale.
La nostra famiglia, nonostante io continui a cucinare moltissimi piatti della cucina tradizionale, grazie alla conoscenza dei progetti di Cascina Rosa e del libro Prevenire i tumori mangiando con gusto di Villarini e Allegro, ha inziato, tempo fa, un percorso di avvicinamento alla cucina naturale.
Ben vengano quindi progetti come Salutiamoci che permettono a tutti di scoprire una cucina sana e molto piacevole. E facile.
Non è necessario infatti stravolgere le proprie abitudini alimentari. Basta provare ad inserire ingredienti diversi e nuovi accostamenti.
In questa ottica ho deciso di modificare una ricetta tradizionale per renderla più sana e il risultato è stata una conferma: cucinare bene per sentirsi meglio si può.
Questo mese l'ingrediente protagonista è la zucchina e il progetto è ospitato da Cobrizo.

CREMA TIEPIDA DI ZUCCHINE


Ingredienti
3 zucchine
3 patate
brodo vegetale (non di dado) q.b.
4 cucc.ai di yogurt naturale
3 cucc.ai di olio extravergine d'oliva
4 cucc.ai di pinoli
una manciata di uvetta sultanina
1 spicchio d'aglio
un bel ciuffo di basilico fresco
pepe

Mondare le zucchine e sbucciare le patate. Tagliare tutto a pezzetti e mettere in una pentola a bordi alti. Coprire a filo con il brodo e portare a bollore. Cuocere 10-15 minuti. Spegnere e lasciare intiepidire. Nel frattempo tostare in un padellino antiaderente i pinoli senza farli bruciare. Ammollare l'uvetta. Ridurre in crema le verdure con il frullatore ad immersione e distribuire nelle fondine. Mettere un cucchiaio di yogurt al centro di ogni piatto. Cospargere con una manciata di uvetta strizzata bene e di pinoli. Soffriggere l'aglio nell'olio, eliminarlo e friggere per pochissimo il basilico spezzettato. Distribuire il basilico fritto nei piatti e irrorare con l'olio. Cospargere con una macinata di pepe e servire subito.
Bon appétit!

Note a margine
E una crema da servire a temperatura ambiente, non fredda. Lo yogurt si può anche mescolare al passato ma io preferisco che si senta come ingrediente perché mi piace il contrasto di sapore e di temperatura.
La ricetta originale prevedeva: brodo di pollo, panna, latte e burro. Direi che questa versione, nonostante la presenza di alimenti ammessi ma non consigliati dalla tabella ingredienti del progetto (patate e yogurt naturale), è molto più salutare...
La prossima volta, per abbattere anche l'indice glicemico del piatto, sostituirò le patate con fagioli cannellini o bianchi di Spagna che questa volta non avevo in casa.
Se poi consideriamo che zucchine, basilico e yogurt sono autoprodotti... direi che abbiamo dato anche un contributo al benessere della nostra terra.

Chi volesse partecipare al progetto trova tutte le istruzioni da Stella di sale.



3 commenti:

  1. grazie Nora, bellissima ricetta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi per il bellissimo progetto! Aspetto il prossimo ingrediente protagonista ;-)

      Elimina
  2. grazie Nora anche da parte mia (perdona il ritardo con cui arrivo qui, ma ero via...)
    E' molto invitante! :-)

    RispondiElimina