lunedì 16 aprile 2012

Calzino? No. Cavalluccio fai da te!

Quando per Natale abbiamo deciso di regalare alle bambine una cucina giocattolo ed abbiamo chiesto a nonni e zii i complementi (piatti, bicchieri e felt food) ci siamo domandati se non fosse il caso di fare anche un altro regalo a ciascuna per diversificare e perché avessero almeno un pacchetto a testa personalizzato. L'idea era comunque di far noi, se possibile, i giocattoli.
Suggerimenti e qualche soluzione fai da te le ho trovate girovagando in rete. 
A Tecla abbiamo acquistato e regalato una ruspa di legno (per il momento inarrivabile per le mie capacità di bricoleur).
Ad Amelia abbiamo regalato un cavalluccio cavalcabile fatto da me in poco più di mezz'ora.
Qualche giorno fa ho accennato al paradiso dei calzini. Da anni aspettavo invano il ritorno di un calzettone di lana di Luca dei tempi degli scout (vecchissimo ma caldo e morbido). Quando ho visto in rete come fare un cavalluccio con i calzini ho pensato di dare una nuova vita a quello rimasto.

Cavalluccio cavalcabile


Occorrente
calzino di lana o cotone da uomo (meglio se di recupero)
lana da imbottitura (o ritagli di vecchi maglioni, calze o altro materiale morbido)
un bastone di scopa (o un ramo dritto di 2,5 cm di diametro)
bottoni
lana spessa
feltro o pannolenci o lana infeltrita
spago
passanti in pelle
fettuccia
colla a caldo
ago e filo
seghetto a mano per legno

Per la realizzazione ho seguito il tutorial in inglese ben fatto e molto intuitivo dell'hobby horse di Danyelle apportando alcune modifiche:
- ho utilizzato come imbottitura pura lana vergine (quella delle bambole Waldorf);
- gli occhi sono fatti con bottoni di recupero;


 - per attaccare le briglie alla cavezza ho utilizzato dei passanti in pelle di recupero;


- ho attaccato i capelli con il sistema dei nodi a bocca di lupo già utilizzato per la bambola Sofia;
- per sicurezza, oltre al sistema di legatura usato da Daynelle ho incollato la parte terminale del collo con la colla a caldo.


Voilà, è fatto!

Qualcuno potrebbe obiettare che ruspe e cavallucci non sono giocattoli adatti a delle bambine. Niente di più errato. Per consentire uno sviluppo armonico del bambino, nella scelta dei giochi da proporre, bisogna prestare attenzione non tanto al suo genere ma alla sua età. Sbagliatissimo, ad esempio e a parer mio, regalare una Barbie ad una bambina di tre anni. Ma questa è un'altra storia.
Comunque, se le vostre bambine sono più chic delle mie potete provare a fare questo Glamorous hobby horse di Charlie... ;-)

Alla prossima e... giochiamo!

Vi potrebbero interessare:

12 commenti:

  1. Ma è una meraviglia!!! Quanto al tipo di giochi, sono pienamente in accordo con te...anche perchè la mia bimba adora trenini e macchinine, oltre a giocare volentieri a "golle" con il suo papà!

    RispondiElimina
  2. Molto bello con la lana grezza....noi ci siamo divertiti a fare coniglietti per Pasqua ed ora ne ho la casa invasa....qualche hanno occhi dipinti dalla mia bimba e sono alquanti inquietanti...magari li posto...e magari propongo per un cavalluccio.
    Ciao francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli occhi saranno inquietanti per te ma per lei sono magici :D Falli vedere, sono curiosa...
      La costruzione di un cavaluccio è proprio un'attività adatta ai piccoli, l'avevo visto anche in un libro di cucito per bambini. Prova, è davvero facile. E poi lo possono usare anche come peluches. Le mie figlie lo coccolano, lo accudiscono, lo fsnno dormire...

      Elimina
  3. Bellissimo!
    Mi piace anche l'idea della versione peluche
    (qui possiamo tirare fuori anche una mandria con tutti i calzini spaiati che ci girano intorno, non la capisco proprio la mia lavatrice, se ne mangia sempre solo uno per paio, uno solo...Boh...)

    Piacere di conoscerti Nora, il tuo blog mi piace molto, comincio a seguirti subito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta! Da me non è la lavatrice... sono quasi sicura. Dev'essere qualcos'altro.

      Elimina
  4. Fantastico! Spero che la tua bimba più grande apprezzi... mi sono sempre chiesta se questo genere di giocattoli interessa ancora i bimbi di oggi! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero un po' scettica anch'io perché non se ne vedono molti nelle case moderne. Io l'avevo visto di pezza in un negozio di giocattoli che apprezzo molto per la creatività e la qualità di gioco che propone ed ho provato. Un successone. Non solo Amelia, ma anche Tecla gira per casa con l'ombrello come cavalluccio... a dimostrazione che i bambini sono solo bambini.

      Elimina
  5. Sinceramente. Lo cercavo per i miei nanerottoli in tutto l'universo mondo dei negozi per giocattoli, ma nessuno mi soddisfaceva. Ecco, adesso l'ho trovato!! Vado di colla a caldo e cerco di farlo bello come il tuo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! E sarà anche più bello perché l'avrai fatto con le tue mani di mamma e perché sarà un pezzo unico e inimitabile!!!

      Elimina