mercoledì 12 ottobre 2011

Il verso più lungo del mondo

L'altro giorno, inaspettatamente, percorrendo una passerella pedonale di Lecco ho notato, con l'aiuto del vociare stupito di alcuni studenti, un graffito. E poi un'altro e così via. Tutto il percorso decorato. Tanti sguardi, tante interpretazioni della realtà, vecchie e nuove religioni, miti, favole e poesia. Anche il verso più lungo del mondo di Ivan, il famoso poeta di strada.
Scopro che questo è il risultato del progetto Lecco Street View. Street Art and Writing  del Comune di Lecco e dell'Associazione Art Company fatto in occasione della Settima Giornata del Contemporaneo promossa da Amaci.
Qualche foto per dar voce a questi giovani artisti e a quest'arte, finché dura.













3 commenti:

  1. Che belle immagini e che bravi questi artisti!

    RispondiElimina
  2. bello, mi piace. devo essere stata una graffittara nella mia vita precedente :D

    RispondiElimina
  3. @Elisabetta: alcuni graffiti erano anche più belli ma la passerella è molto stretta e non sono riuscita a fotografarli.
    @Stima: io non amo molto i graffiti perché generalmente non li capisco ma l'effetto questa volta era davvero molto suggestivo. Nella mia vita precedente io ero scultrice ;-)

    RispondiElimina