lunedì 26 settembre 2011

Raffreddori e credenze


Come ogni anno da che ho memoria durante le passeggiate  dei primi giorni d'autunno nella nostra famiglia si raccolgono le castagne d'India cioè i frutti dell'ippocastano. E come ogni anno si distribuiscono a tutti i familiari, una per ciascuno, perché vengano custodite gelosamente in tasca per tutto l'inverno. Forse non lo sapete ma le castagne d'India hanno un potere speciale: sono un potentissimo talismano contro il raffreddore. E funziona, parola mia. Basta portarle sempre con sè, in tasca o in borsetta. Quest'anno anche Amelia ha ricevuto la sua castagna. Ed è stata una festa come tutte le volte che scopre quanto la natura sia speciale.

5 commenti:

  1. Io ne raccolgo sempre in gran quantità da regalare agli amici.
    Ne porto sempre una con me.
    Appena cadute, "le castagne pazze" sono lucidissime e anche se ho le tasche piene non posso fare a meno di raccoglierne ancora una!

    RispondiElimina
  2. Io invece uso le noci...mia nonna mi ha insegnato così...anche le castagne...soprattutto un riccio di castagna per proteggere la casa...
    Grazie per questo post...del resto se non amo io la Magia... hihihi =)
    Buona serata

    RispondiElimina
  3. @il teorema di dionea: sono bellissime così lisce e lucide :-)
    @Lena: non sapevo del riccio di castagna ma ne ho sempre qualcuno che gira per casa durante l'anno... intuizione? Magia? :-)

    RispondiElimina
  4. Idem da noi... soprattutto il marito le semina in tutte le tasche...magari ne tenesse solo una!

    RispondiElimina
  5. @Mammatrafficona: fa benissimo, concordo con lui ;-)

    RispondiElimina