martedì 6 settembre 2011

Adesso e per sempre


A te che sei arrivata sulle note del Rigoletto
e che che sei nata mentre, quasi, dormivo.
A te che mi hai sorriso appena hai aperto gli occhi
e che rallegri i nostri giorni.
A te che fino a ieri ti abbandonavi tra le mie braccia
e che ora mi lasci per scoprire il mondo con i tuoi passi incerti.
A te vorrei regalare la felicità che quest'anno vissuto insieme ci ha dato.

Adesso e per sempre.

Intanto ti canto questa canzone: la prima che hai ascoltato dalla tua mamma.

5 commenti: