giovedì 24 marzo 2011

Un soffio di primavera: la finta panna cotta di Sabrine

Per questa sera cercavo un'idea per un dessert delicato. Siamo in primavera e i menu si alleggeriscono. Spulcia e scartabella fra ricettari, ritagli e poi mi sono ricordata di aver tenuto da parte in attesa di provarlo questo dolcetto fatto con ingredienti semplici: yogurt e frutti di bosco.
Ecco la finta panna cotta di Sabrine de Fragole a merenda. Cucinata in pochissimo tempo e buonissima. Molto simile al mio budino di yogurt ma con una nota profumata in più e la delicatezza del miele. Ho deciso allora anche di parlarne in questo Giovedì da Nora.
Ne ho assaggiata una, poi un'altra, poi... quasi mi dimenticavo di farle una fotografia!

Finta panna cotta allo yogurt con frutti di bosco di Sabrine


Ingredienti
yogurt: 200 ml
latte: 100 ml
colla di pesce: 2 fogli
miele: 2 cucchiai
acqua di fior d'arancio: 2 cucchiaini da caffé
frutti di bosco: 3-4 piccoli cestini (almeno 350 gr in totale)
zucchero a velo: un soffio (e non chiedetemi quant'è...)

Mettete a bagno i fogli di gelatina in una ciotola d'acqua fredda.
Fate intiepidire il latte, scioglietevi il miele, poi gettatevi i fogli di gelatina ammollati e strizzati bene mescolando finché non si dissolvono completamente. Aggiungete lo yogurt (leggermente montato con una frusta) e l'acqua di fior d'arancio.
Riempite con il composto dei bicchierini o delle ciotoline per 2/3 della loro capacità, sigillateli con la pellicola e metteteli in frigo per qualche ora (o anche per un giorno se vi fa comodo...).
Sciacquate accuratamente i frutti di bosco, tamponateli per asciugarli un po' e mettetene da parte circa un quarto, scegliendo i più belli (vi serviranno per decorare). Mettete gli altri in un pentolino e fateli andare a fuoco vivace per cinque minuti, mescolando in continuazione finché non saranno dissolti. Poi passateli al colino e schiacciando con un cucchiaio fate in modo che vi restino soltanto i semi.
Quando si sarà raffreddata, disponete la salsa di frutti rossi nei bicchierini e poi rimetteteli in frigo per farla solidificare un po'.
Al momento di servire decorate con i frutti di bosco rimasti e un soffio di zucchero a velo. Un soffio, non di più...

Il soffio di zucchero a velo previsto dalla ricetta lo rende anche molto scenografico.
Dalla foto non si capisce... che volete: era un peccato lasciarli lì fino a cena.

Grazie Sabrine

P.S. Le parole di Sabrine calzano a pennello per questo periodo quaresimale "... il peccato di gola - se mai sussiste - è di quelli veniali: si rimedia con un po' di penitenza..." ;-)

P.S. 2
Poi mi sono accorta che la ricetta del budino l'ho postata a marzo dell'anno scorso... dev'essere proprio un richiamo della nuova stagione!

7 commenti:

  1. Nora, scusa dove la trovi l'acqua ai fiori di arancio?
    grazie
    monica

    RispondiElimina
  2. A volte è davvero questione di sfumature....di colori ....e di sapori!

    Un abbraccio, Fabi

    RispondiElimina
  3. @Monica: l'acqua di fiori d'arancio si trova normalmente nei supermercati dove trovi lievito e i prodotti per fare e decorare i dolci. Proprio prima di Pasqua si trova più facilmente perché è un ingrediente basilare della pastiera napoletana, dolce pasquale buonissimo!!!
    @Fabiana: sarebbe bello sperimentare ad occhi chiusi per percepire meglio le differenze!

    RispondiElimina
  4. mmm....ci devo provare sembra ottima!!

    RispondiElimina
  5. Li proverò sicuramente... Grazie ;)

    RispondiElimina
  6. Cara Nora,
    grazie per avere provato questa ricetta del mio blog. E sinceri complimenti per la riuscita, anche sul versante "scenografico"... sembra una coppa di gelato variegata! Davvero carina... Sappi che ho inserito il link a questo tuo post nella mia pagina dedicata alle ricette dei miei amici di penna e di fornelli, e ne sono stata felice. Trovi l'URL qui sotto. Ancora grazie, con un saluto affettuoso e l'augurio di una buona primavera. A presto!

    Sabrine

    http://fragoleamerenda.blogspot.com/2010/02/le-mie-ricette-nelle-cucine-degli-altri.html

    RispondiElimina
  7. @equazioni e Mikela: sono davvero ottime!

    @Sabrine: grazie ancora a te per tutte le ricette e i tuoi divertentissimi racconti! Sono onorata di essere linkata nel tuo blog! Grazie e buona primavera anche a te :-)

    RispondiElimina