domenica 2 gennaio 2011

L'anno lento

Alla fine dello scorso anno mi trovavo confusa e cambiata, in cerca di un nuovo equilibrio. L'arrivo di Tecla ha scombussolato ulteriormente la mia vita.
Ho bisogno di tempo.


Questo 2011 vorrei che fosse un anno lento. Felice ma lento.
Porterò con me queste parole di papa Giovanni XXIII che hanno accompagnato il nostro avvento perché solo vivendole pienamente le farò mie e solo facendole mie sarò sulla strada per la serenità.

Secondo giorno dell'anno:
solo per oggi cercherò di vivere alla giornata, senza voler risolvere il problema della mia vita tutto in una volta.

3 commenti:

  1. Ti auguro che il tuo desiderio si avveri, un anno felice ma lento! Claudia

    RispondiElimina
  2. Buon anno lento allora =)
    E' così ... per godere pienamente degli istanti occorre lentezza, consapevolezza dell'attimo...a volte presi dalla vita frenetica ce ne dimentichiamo e non lo facciamo sempre.
    Elogio alla lentezza!

    RispondiElimina
  3. @Pollon72: Grazie :-)
    @Ninfa: sottoscrivo. La lentezza però mi servirà anche per riprendermi dal cambiamento o forse per accettarlo con più serenità.

    RispondiElimina