giovedì 28 ottobre 2010

Giovedì: gnocchi! (alla bava)

Complice di questo bellissimo post di Ester de Kosenrufu mama è stata l'offerta sulle patate bianche... e allora sia: giovedì gnocchi!
Ho scelto di fare una ricetta tipica della Valle d'Aosta: gnocchi alla bava. Il nome non è molto invitante ma sono buonissimi.
Mia sorella Elena ed io, aiutate dalle due bambine "grandi" abbiamo trascorso un bellissimo pomeriggio a schiacciare, impastare, rotolare, tagliare e una volta cotti gli gnocchi sono spariti in un lampo.
Li consiglio come terapia famigliare: siete stanchi e nervosi? I bambini sono insofferenti? Rimboccatevi le maniche e lessate le patate. Allora vedrete che si sprigionerà un tenue profumo di terra, poi passatele con lo schiacciapatate e vedrete che i vostri muscoli indolenziti vi ringrazieranno per questa ginnastica rinvigorente... insieme alle patate schiaccerete anche i pensieri tristi. Un po' di farina e via. Impastare e rotolare ecc. Un tuffo nell'acqua bollente e una "copertina" di formaggio filante: si scioglieranno in bocca e con loro tutte le tensioni e le incomprensioni. Ritroverete l'allegria. Garantito.

Gnocchi alla bava


Ingredienti
1 kg patate farinose
200 gr farina (circa)
250 gr Fontina Dop della Valle d'Aosta
burro q.b.
noce moscata
sale e pepe
Lessare le patate con la buccia in acqua salata, sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate e impastare il passato con la farina aggiungendola poco a poco. Aggiustare di sale. Fare dei rotolini con l'impasto grossi come un dito e tagliare dei tocchetti di 1,5 cm circa. Passarli sui rebbi di una forchetta, sul retro di una grattuggia o sull'apposito attrezzo. Disporli su un canovaccio infarinato e lasciarli riposare. Nel frattempo affettare sottile la fontina.
In una pentola capiente lessare gli gnocchi in acqua salata. Man mano che vengono a galla toglierli con un mestolo forato e disporli in una pirofila imburrata alternandoli con la fontina, burro a fiocchetti,  pepe e noce moscata. Terminare con uno strato di fontina e passare in forno a 200° per 5-10 minuti fino a che la fontina si sarà sciolta. Servire caldissimi.
Bon appétit!
____________________
Menu settimanale
giovedì: gnocchi alla bava, coste in insalata
venerdì: anelli di totano croccanti, catalogna ripassata
sabato: risotto alla zucca, radicchio agrodolce [pranzo] - spiedini di mozzarella, spinaci
domenica: lonza di maiale agli aromi, champignon alla campagnola, torta di noci [pranzo] - minestrone [cena]
lunedì: passato di verdura con crostini, taleggio
martedì: involtini di nasello, verdure d'autunno gratinate
mercoledì: scaloppe all'aceto balsamico, purè di patate

Nessun commento:

Posta un commento