lunedì 9 agosto 2010

Voglia di tenerezza: cucito &Co.

Una volta pensato alle cose necessarie per la nascita della mia secondogenita posso sbizzarrirmi nel mettere a frutto gli ultimi acquisti e cucire, ricamare, dipingere (forse!?) ... Ho come la sensazione che le notti saranno lunghe e laboriose!

Questo diventerà un sacchettino per l'ospedale per i cambi della nascitura e poi verrà trasformato nel sacchetto portapigiama come quello di Amelia.


Il copriletto e il paracolpi saranno fatti con la stoffa dei copriletti della camera di quando ero ragazza, che a loro volta erano della camera degli ospiti di mia nonna... si parla di corredo di famiglia!
Poi una nonna ricamerà il nuovo dolcissimo nome...
I lenzuolini candidi, come piacciono a me, appena decorati con nastri e bordini


L'altra nonna invece si è "offerta" di fare la copertina personalizzata: tanta lana soffice, calda e avvolgente: il progetto è in corso...
So che arriverà una tutina un po' speciale per il primo giorno mentre è già fra noi il doudou che zia Betta ci ha regalato nell'ultima sua visita, così, anche se non ci sarà fisicamente alla nascita, sarà presente con la sua dolcezza!

5 commenti:

  1. @mammalella: Lo so, lo so, siamo davvero in clima zuccherino! Ma come si fa a resistere ;-)

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Volevo dire... ma che bello!!! Cucire è un'attività che rasserena e dà tante soddisfazioni. E poi il destinatario (o la destinataria) di queste creazioni è davvero speciale!

    RispondiElimina
  4. @Danda: il problema è che forse ho troppi lavori in ballo... farò una lista di priorità ;-)

    RispondiElimina