sabato 20 marzo 2010

Jour du macaron

La primavera, fresca stagione ricolma di delicatezza, comincia con una festa dolcissima: oggi si celebra il Jour du macaron! Ho colto l'occasione per cucinarli.
Sembrano difficili da preparare ma in realtà necessitano di un po' di tecnica e di qualche accortezza. Il risultato casalingo non raggiunge certo la raffinatezza dei macarons di pasticceria ma direi che compensa la difficoltà di reperimento dato che Parigi (e la Francia) non è proprio dietro l'angolo...
Ho scelto di farli solo alla vaniglia perché con questa ricetta se ne fanno ben 30-35!

Macarons alla vaniglia
Ingredienti
110 g farina di mandorle
225 g zucchero a velo
120 g albumi a temperatura ambiente (anche del giorno prima)
50 g zucchero semolato
1/2 bacca di vaniglia naturale o vanillina
Setacciare la farina di mandorle con lo zucchero a velo. Questo passaggio è molto importante per ottenere la giusta finezza dell'impasto, si può anche non fare ma i macaron risulteranno un po' granulosi.


Montare gli albumi con un pizzico di sale e da metà lavorazione, quando saranno gonfi, aggiungere senza smettere di sbattere, un cucchiaio di zucchero semolato alla volta fino ad ottenere una massa montata soda e lucida.


Aggiungere a questa meringa la miscela di mandorle e zucchero a velo e la vaniglia mescolando in senso orario con una spatola dall'alto verso il basso raccogliendo anche il composto dalle pareti. L'impasto deve risultare liscio, brillante e ricadere dalla spatola sollevata in circa 20 secondi formando un nastro continuo. Questo è un gesto fondamentale!


Mettere l'impasto in una tasca da pasticcere con bocchetta liscia da 1 cm e depositarlo a piccoli mucchietti su una placca ricopertada un foglio di carta da forno. Per ottenerli tutti uguali si possono disegnare le sagome utilizzando uno stampo per biscotti da 3 cm e si deve terner conto che durante il periodo di asciugatura tenderanno ad allargarsi. Far asciugare a temperatura ambiente per non meno di un'ora. Verificare che siano pronti con la prova del dito: toccandoli l'impasto non si deve attaccare.


Infornare a 145-150°C per 12-13 minuti.
Sfornare i macarons e dopo alcuni minuti staccare i dolcetti.
Farcire i macarons a due a due con la crema alla vaniglia.


[Conservare in frigo in un unico strato coperti da un foglio di pellicola.]

Crema al burro alla vaniglia
Ingredienti
125 g burro a pomata
1 uovo + 2 tuorli
90 g zucchero semolato
aroma di vaniglia naturale o vanillina
Con questi ingredienti si ottengono circa 250 g di farcitura ma non si può farne di meno. La crema avanzata si può utilizzare per farcire una torta.
Preparare uno sciroppo con lo zucchero e 250 ml di acqua. Quando raggiunge la temperatura di 120° (palla media) spegnare il fuoco e lasciarlo arrivare a 110°. Cominciare a montare le uova ad alta velocità. Unire lo sciroppo a filo senza smettere di sbattere finché il composto diventerà tiepido (5 minuti circa) . Unire il burro e sbattere circa 5 minuti finché si otterrà una crema liscia. Unire la vaniglia e mescolare bene. Utilizzare metà dose per farcire i macaron (circa 30-35).
Bon appétit!

Ecco altri spunti che trovate on line: Mme Mercotte, vero punto di riferimento per gli amanti dei macaron e Pinella davvero appassionata!

3 commenti:

  1. Indicazioni dettagliatissime...... così dai veramente un calcio alla mia pigrizia e una bella sferzata( qualora ce ne fosse bisogno)alla mia golosità!!!

    Un abbraccio alla dolcissima famigliola....Fabi

    RispondiElimina
  2. mmmm...consideraqndo che io adoro le meringhe....
    ma dici davvero che ce la posso fare anche io imbranata come sono??

    RispondiElimina
  3. @equAzioni: sembrano più difficili di quel che sono. Prova e fammi sapere!

    RispondiElimina