giovedì 7 gennaio 2010

La cucina degli avanzi: le mele di San Nicolò

Archiviate le feste e riposte tutte le decorazioni in ordinatissime scatole si fanno i conti con i chili di troppo :-( e magari con gli avanzi. Nella nostra famiglia non si cucina mai tanto da avere molti avanzi ma può succedere. Partendo dal principio che non si butta via il cibo nelle prossime settimane consumeremo tutto quello che non abbiamo mangiato prima. Basta avere l'accortezza di congelare il congelabile per tempo e di trasformare il trasformabile...
Qualche piccolo esempio:
pane secco: pangrattato, crostini per vellutate o zuppe, torta, gnocchi;
carne e pesce cotti: polpette, ripieno per ravioli, involtini di verdura, torte salate;
verdura cotta: torte salate, polpette, ripieno per ravioli, frittata, sugo per pasta e riso, vellutate;
creme dolci: base per torte;
formaggi: crostini, torte salate.

Nella nostra dispensa come ogni anno sono rimaste le mele che avevamo decorato per la festa di San Nicolò: le mele hanno il pregio di conservarsi a lungo e tolta la buccia sono ancora buonissime e sono pronte per diventare un ottimo dolce adatto anche ai bambini.



Torta di mele
Ingredienti
1 kg di mele
200 gr zucchero
150 gr farina
1 uovo
1 bustina di lievito in polvere
burro q.b.
un bicchierino di rum,
latte q.b.
sale
Sbucciare e affettare sottilmente le mele. Rompere l’uovo in una terrina e lavorarlo con un etto e mezzo di zucchero e un pizzico di sale. Incorporarvi a poco a poco la farina, alternandola con un po’ di latte: si dovrà ottenere una pastella semiliquida che si completerà con il lievito e con il liquore, mescolando bene.
Aggiungere alla pastella le mele affettate e versare il composto in una tortiera di 26 cm imburrata e infarinata; spolverizzare la superficie con lo zucchero rimasto e cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti.
Quando la torta è cotta lasciarla riposare per qualche minuto prima di sformarla. Servirla a temperatura ambiente.
Bon appétit!
____________________

Menu della settimana
giovedì: torta di coste
venerdì: filetti di trota salmonata alle erbe, patate in insalata
sabato: risotto funghi e prosciutto, lattuga romana in insalata
domenica: arrosto di vitello al miele amaro, patate al vapore, semifreddo al torrone [pranzo] - tramezzini [cena]
lunedì: vellutata di sedano con crostini
martedì: minestra di merluzzo con patate
mercoledì: saltimbocca di tacchino, carote saporite



Nessun commento:

Posta un commento